Prendi accordi per i compagni finché puoi

Helga Schimkat è un'avvocatessa, scrittrice e attivista che si occupa di questioni legate agli animali e all'ambiente. Questo articolo fornisce una breve panoramica generale delle questioni di diritto degli animali. Non costituisce consulenza legale.

DogTime.com e questo sito hanno recentemente segnalato che a Il tribunale di Chicago ha salvato Boots , un gatto di 11 anni in buona salute, dall'eutanasia come il proprietario del gatto aveva indicato nel suo testamento. La banca che funge da esecutore testamentario ha chiesto al tribunale di ignorare la disposizione sull'eutanasia nel testamento, cosa che ha fatto, e il gatto ora vive in un rifugio per gatti senza uccisioni .





Le circostanze che circondano la sopravvivenza di Boots e la nuova casa servono come un importante promemoria della necessità di prendere accordi appropriati per i propri animali da compagnia e sollevano interessanti questioni legali e filosofiche.

Può davvero un tribunale ribaltare una disposizione di testamento?

Sì, un tribunale può ribaltare una disposizione in un testamento e può farlo per diversi motivi, tra cui l ''influenza indebita' di un'altra persona, la mancanza di capacità del defunto (come qualcuno con demenza grave) o la richiesta di un atto illegale o fare qualcosa di discutibile per l'ordine pubblico.



Immagina se un defunto richiedesse che il proprio figlio venga ucciso alla morte del defunto perché sarebbe troppo triste per il bambino continuare; o se il defunto ha lasciato dei soldi per John Doe, ma solo se John ha prima ucciso qualcun altro. L'arte del furto , un affascinante documentario sulla collezione d'arte Barnes a Filadelfia, è un'opera illuminante sul tema del potere dei tribunali di cambiare le disposizioni del testamento.

Animali domestici come proprietà

La legge considera tradizionalmente la proprietà personale degli animali come una sedia o una collana. Quindi, qualcuno può vendere o regalare un gatto o un cane, o sopprimerne uno a volontà (se un veterinario è disposto a farlo). La categorizzazione della proprietà spiega anche perché a qualcuno che fa causa e vince la morte di un animale da compagnia per mano di qualcun altro spesso viene assegnato non più del 'costo' dell'animale, cioè la quota di adozione o l'importo pagato a un allevatore.



Pet Trust e altri strumenti

Tuttavia, il concetto di proprietà non si adatta bene a molti sostenitori degli animali e la legge sta lentamente cambiando per affrontare questo disagio. Le leggi 'Pet trust' sono un esempio del cambiamento. Molti stati hanno emanato leggi negli ultimi anni che consentono a una persona di creare un 'pet trust' a beneficio dei suoi animali da compagnia nella volontà della persona o nella fiducia vivente. Con un pet trust, una persona ordina essenzialmente che una certa quantità del suo patrimonio sarà accantonato per prendersi cura degli animali della persona per tutta la durata della sua vita. Il documento che crea il trust nomina i fiduciari che gestiscono il denaro e provvede ai caregiver o ai tutori. Alcuni trust possono anche nominare una persona legalmente autorizzata a far valere il trust a beneficio dell'animale e possono richiedere azioni specifiche come il tipo di cibo, se gli animali possono essere separati e altri dettagli simili.

Poiché un testamento ha effetto solo dopo che qualcuno muore e il tribunale di successione (o altro) nomina un esecutore testamentario o un rappresentante personale (nominato dal defunto nel testamento), c'è un lasso di tempo tra la morte della persona e l'inizio del pet trust. Se si sceglie di utilizzare un testamento, la persona dovrebbe prendere accordi per la cura degli animali per quel periodo di tempo, potenzialmente attraverso altri documenti legali.

I trust viventi forniscono un'alternativa al testamento che consentirebbe a un trust per animali domestici di entrare in azione prima della morte se la persona non fosse in grado di prendersi cura dei propri animali mentre è ancora in vita, ad esempio mentre vive in una casa di cura.

Può anche essere possibile in alcuni stati modificare una procura per fornire l'autorità di pagare per la cura di un animale da compagnia e organizzare la vita per loro durante un periodo di incapacità dell'individuo.

Qualunque sia lo strumento scelto, l'individuo dovrebbe consultare un avvocato con esperienza sia nella pianificazione patrimoniale che in particolare nella fornitura di animali da compagnia per svolgere correttamente il lavoro.