Questioni legali sulla protezione degli scimpanzé, parte I

Gli scimpanzé sono l'animale non umano a noi più strettamente imparentato, una circostanza che per molti anni ha portato a numerosi test biomedici e comportamentali sugli scimpanzé nei laboratori scientifici statunitensi. Gli scimpanzé sono stati colpiti e stimolati, infettati dai virus dell'HIV e dell'epatite C e tenuti in isolamento senza arricchimento mentale per anni e anni. Alcuni scimpanzé sono impazziti per le condizioni; alcuni sono stati salvati dai santuari. Tutti hanno sofferto.

Tuttavia, un recente rapporto pubblicato dall'Istituto di Medicina (IOM) e dal Consiglio Nazionale delle Ricerche fa sperare, ma non garantisce, che i test medici sugli scimpanzé saranno presto interrotti per sempre. Allo stesso tempo, il Congresso sta prendendo in considerazione una legislazione che migliorerebbe la situazione degli scimpanzé e il Servizio Fish & Wildlife degli Stati Uniti sta valutando la possibilità di conferire agli scimpanzé in cattività lo status di specie in via di estinzione. E il Nonhuman Rights Project sta lavorando per ottenere lo status di 'personalità' legale per gli scimpanzé. Questi sforzi riguardanti gli scimpanzé in cattività dimostrano la legge al lavoro in tutti e tre i rami del governo federale, esecutivo, legislativo e giudiziario.





Parte prima: scimpanzé nella ricerca medica

Come risultato della pressione pubblica esercitata sul National Institute of Health (NIH) nel 2010 sui suoi piani per mettere 176 scimpanzé che erano quasi in pensione nel Alamogordo (Nuovo Messico) Primate Facility, tornando alla ricerca attiva, tre senatori degli Stati Uniti, Jeff Bingman (D-NM), Tom Udall (D-NM) e Tom Harkin (D-IA), hanno chiesto al NIH di studiare la questione, che fatto commissionando il rapporto dall'OIM. L'OIM è stata fondata nel 1970 ed è un'organizzazione indipendente e senza scopo di lucro che fornisce consulenza al governo federale su questioni sanitarie.

L'OIM ha pubblicato il suo rapporto intitolato 'Chimpanzees in Biomedical and Behavioral Research: Assessing the Necessity' il 15 dicembre 2011, in cui raccomandava criteri rigorosi per futuri test medici sugli scimpanzé. Il rapporto IOM non raccomanda di vietare tutti i test sugli scimpanzé e prevede che le circostanze potrebbero richiedere di nuovo tali test in futuro, ma stabilisce i criteri per quando i test finanziati dall'NIH potrebbero essere consentiti. Il rapporto riconosce che i test sugli scimpanzé non sono più necessari nella maggior parte dei casi perché nel corso degli anni sono stati sviluppati altri mezzi di test e che gli scimpanzé sono unici nel regno animale a causa della loro vicinanza agli esseri umani.

National Institute of Health risponde



Sebbene il rapporto dell'OIM non sia vincolante per il NIH, il NIH ha risposto dopo che il rapporto è stato pubblicato annunciando che avrebbe interrotto l'emissione di nuove sovvenzioni per la ricerca sugli scimpanzé mentre determinava come incorporare le raccomandazioni. Ha anche detto che lascerà gli scimpanzé del New Mexico dove sono attualmente, almeno per il momento. L'azione NIH riguarda solo gli scimpanzé di ricerca che sono 'di proprietà' del governo federale, circa 2/3 degli oltre 900 scimpanzé attualmente disponibili per la ricerca.

La reazione della comunità animale

Alcuni protezionisti degli animali sono delusi dal fatto che il rapporto non vada fino in fondo non raccomandando un divieto totale, ma apprezzano comunque i miglioramenti che raccomanda agli NIH. Sottolineano che gli Stati Uniti sono l'unica contea sviluppata, infatti, l'unico paese oltre al paese africano del Gabon che consente agli scimpanzé di essere oggetto di test.



Le raccomandazioni del rapporto IOM si applicano solo agli scimpanzé e non ad altri animali attualmente utilizzati nella ricerca medica.

Prossimamente…

Parte seconda: azione del Congresso e legge sulle specie minacciate di estinzione

Parte terza: scimpanzé in tribunale?

Helga Schimkat è un'avvocatessa, scrittrice e attivista che si occupa di questioni animali e ambientali. Questo articolo fornisce una breve panoramica generale delle questioni di diritto degli animali. Non costituisce una consulenza legale e non dovrebbe essere considerato come tale.