L'uragano Isaac mette alla prova i piani di evacuazione degli animali domestici

Il 29 agosto 2005, come Uragano Katrina colpiti dalla costa del Golfo come una tempesta di categoria 5, i residenti sono stati costretti a lasciare i loro amati animali domestici mentre le squadre di soccorso tiravano in salvo i cittadini bloccati. La stragrande maggioranza dei rifugi di sicurezza non accetterebbe animali, quindi migliaia di cani, gatti e piccoli animali domestici furono abbandonati durante quello che sarebbe diventato uno dei disastri naturali più mortali nella storia degli Stati Uniti.

La perdita di vite umane è stata sconcertante; il bilancio finale delle vittime così com'è oggi è di 1.836 persone, con 705 ancora disperse oggi.





E sebbene sia difficile sapere esattamente quanti animali domestici hanno perso la vita a causa della tempesta catastrofica, gli esperti stimano che quasi 600.000 animali da compagnia siano stati uccisi.

Andiamo avanti velocemente di sette anni fino all'agosto 2012 e la scena sembra molto diversa. Mentre i residenti della costa del Golfo in Louisiana, Alabama e Mississippi resistono dopo lo sbarco dell'uragano Isaac, un uragano di categoria 1 che a partire da mercoledì è stato declassato a tempesta tropicale, i proprietari di animali domestici possono respirare più facilmente sapendo che sono in atto piani per il salvataggio, prendere e prendersi cura dei loro animali questa volta.

Prima che i vigili del fuoco potessero trascinare il settantenne Fred Leslie dalla soffitta della sua casa allagata a Braithwaite, in Louisiana, Leslie si assicurò che i suoi quattro cani fossero al sicuro, consegnando ogni cucciolo terrorizzato a un vigile del fuoco prima di evacuare la sua casa attraverso una presa d'aria.



Il giornalista della WFAA-TV Jonathan Betz è andato in soccorso e ha notato che sette anni fa durante l'uragano Katrina, i cani di Leslie non sarebbero stati salvati.

'(Era) davvero una netta differenza rispetto a quello che abbiamo visto durante Katrina quando i soccorritori con cui sono uscito hanno deciso di non portare con loro i cani e gli animali domestici', ha detto Betz.

Gli animali domestici di New Orleans hanno ricevuto rifugio presso il SPCA del Texas 'Perry Animal Care Center a McKinney, Texas e il Jan Rees-Jones Animal Care Center a Dallas. Mentre Isaac strisciava a terra in Louisiana martedì, 87 gatti e 60 cani sono stati trasportati dalla Louisiana SPCA a un rifugio sicuro nel vicino Texas. Più tardi quel giorno, altri 34 gatti sono stati trasportati alla struttura SPCA del Texas. Questa settimana l'SPCA del Texas ha accolto anche animali della Humane Society of South Mississippi.



Nel tentativo di creare ancora più spazio per gli animali domestici evacuati dallo stato di Bayou, il Texas SPCA offre uno sconto del 50% su adozione tasse.

'Mentre ci avviciniamo all'esatto anniversario dell'approdo di Katrina, appena sette anni dopo, abbiamo imparato molte lezioni', ha affermato il direttore esecutivo del Humane Society of South Mississippi , Tara High in una dichiarazione. “Una delle lezioni era avere un piano e avere dalla nostra parte rifugi e organizzazioni partner, pronte ad aiutare se mai ne avessimo bisogno. Sappiamo che la nostra pianificazione e le nostre collaborazioni significano meno vite perse e (ci sono) finali più felici per gli animali rifugiati sfollati '.

La tempesta tropicale Isaac sta lentamente strisciando verso nord, ma le forti piogge della tempesta hanno lasciato dietro di sé vaste inondazioni. Le acque continuano a salire giovedì mattina e, secondo la CNN, i funzionari hanno esortato i cittadini a evacuare da diverse città fuori New Orleans.