Gatti e linfoma

(Credito immagine: Getty Images)

Questo articolo per gentile concessione di PetMD.com .

Cancro dei linfociti nei gatti

Il linfoma è un tipo di cancro che ha origine nelle cellule dei linfociti. Un tipo di globuli bianchi, i linfociti svolgono un ruolo importante e fondamentale nelle difese del corpo nel sistema immunitario.





Esistono due forme di linfociti: le cellule B e T. Il linfoma può comportare la proliferazione neoplastica di linfociti di tipo T o B, o non B / non T, che si verificano principalmente nel midollo osseo, nei linfonodi e negli organi viscerali.

Il linfoma è responsabile di circa il 90% dei tumori del sangue e rappresenta circa il 33% di tutti i tumori nei gatti. Inoltre, è la causa più comune di ipercalcemia nei gatti.

Sintomi e tipi

I sintomi sono molto variabili e dipendono dalla forma anatomica di questo tumore. Di seguito sono riportate alcune forme di linfoma insieme ai sintomi correlati nei gatti:



Forma mediastinica (si verifica nello spazio tra sacche pleuriche / polmoni)

Forma alimentare (si verifica nel tratto gastrointestinale, addome, fegato)

  • Anoressia
  • Letargia
  • Vomito
  • Stipsi
  • Diarrea
  • Feci nere o catramose
  • Sangue fresco nelle feci

Forma multicentrica si verifica nei linfonodi)



  • Linfonodi ingrossati (cioè mascella, ascelle, inguine)
  • Perdita di appetito
  • Perdita di peso
  • Depressione

Forma solitaria (può verificarsi in qualsiasi luogo

  • I sintomi dipendono dalla posizione

Forma renale (si verifica nei reni)

Cause

Si ritiene che l'incidenza del linfoma sia associata all'esposizione al virus della leucemia felina ( FeLV ) e il virus dell'immunodeficienza felina ( FIVET ). I gatti che sono stati infettati da uno di questi virus hanno un tasso di linfomi significativamente più alto rispetto alla popolazione felina generale.

Diagnosi

Dovrai fornire al tuo veterinario una storia completa della salute del tuo gatto e dell'insorgenza dei sintomi. La storia ei dettagli che fornisci possono fornire al tuo veterinario indizi su quali organi sono stati principalmente colpiti. Conoscere un punto di partenza può rendere la diagnosi molto più facile da individuare. Una volta che la storia iniziale è stata presa, il tuo veterinario eseguirà un esame fisico completo sul tuo gatto. I test di laboratorio di routine includono un emocromo completo, un profilo biochimico e un'analisi delle urine.

I risultati dell'analisi del sangue possono mostrare anemia o la presenza di un numero anormalmente elevato di linfoblasti nel sangue periferico, una condizione chiamata linfoblastosi. I linfoblasti sono cellule immature che si differenziano per formare linfociti maturi; sono normalmente presenti nel midollo osseo, ma se proliferano in modo incontrollabile possono migrare verso il sangue periferico, determinando la condizione anormale chiamata linfoblastosi.

Il profilo biochimico può mostrare livelli anormalmente elevati di creatinina, azoto ureico sierico, enzimi epatici e livelli di calcio. L'analisi delle urine può rivelare livelli anormalmente alti di bilirubina pigmentata e proteine ​​nelle urine. I gatti colpiti vengono anche testati per il virus della leucemia felina (FeLV), che è spesso associato ai linfomi. Il veterinario utilizzerà anche la diagnostica per immagini per localizzare il / i tumore / i, conducendo i raggi X di varie regioni del corpo, in particolare la regione che sembra essere interessata. Una biopsia del midollo osseo aiuterà a confermare la diagnosi in modo definitivo.

Trattamento

Una cura è altamente improbabile e non esiste un unico trattamento disponibile per il trattamento dei linfomi. L'obiettivo principale è migliorare la qualità della vita dei pazienti il ​​più a lungo possibile. È possibile utilizzare la chemioterapia e la radioterapia, ma sarà necessario consultare un oncologo veterinario per determinare se il tuo gatto è un buon candidato per questo tipo di terapia. Dipenderà dallo stadio del linfoma (precoce o avanzato), dall'età del gatto e dal benessere generale del tuo gatto, tra le altre considerazioni. Ancora una volta, a seconda del tipo e dello stadio del linfoma, in alcuni pazienti può essere eseguito un intervento chirurgico. Questa può essere una valida soluzione per alcuni tipi di ostruzioni intestinali e per la rimozione di masse. Un'incisione chirurgica consentirebbe anche al veterinario di raccogliere un campione del tumore per la valutazione di laboratorio.

Vita e gestione

Purtroppo non esiste una cura disponibile per questa malattia. L'unica soluzione in alcuni casi è fornire cure extra per migliorare la qualità della vita negli animali colpiti. È importante monitorare attentamente il cibo e l'assunzione di acqua del tuo gatto mentre è nella fase di recupero. La prognosi di questa malattia è altamente variabile e dipende dalla risposta al trattamento iniziale, dal tipo anatomico di tumore, dallo stato di FeLV e dal carico del tumore.

Se viene iniziata la chemioterapia, potrebbe essere necessario portare il gatto per valutazioni regolari. Ad ogni visita il veterinario effettuerà analisi del sangue per determinare la risposta al trattamento e anche per controllare lo stato di eventuali complicazioni che si verificano a causa del trattamento in atto in modo che possano essere apportate le modifiche necessarie. Se i farmaci chemioterapici sono stati prescritti come parte del trattamento domiciliare, assicurati di seguire attentamente le indicazioni, poiché i farmaci chemioterapici sono altamente tossici per la salute umana. Le precauzioni di base includono indossare guanti in lattice prima della somministrazione del farmaco. Se sono stati prescritti farmaci per il dolore, usarli con cautela e seguire attentamente tutte le indicazioni, assicurandosi che tutti i membri della casa abbiano familiarità con il programma dei farmaci; uno degli incidenti più prevenibili con gli animali domestici è l'overdose di farmaci. Il tempo di sopravvivenza è molto variabile e va da pochi mesi a meno di due anni.

Questo articolo è originariamente apparso qui su PetMD.com .