Gatto salvato dall'eutanasia come ordinato per volontà del proprietario

Un gatto di 11 anni perfettamente felice e in salute che doveva essere abbattuto è stato salvato dalla morte dopo che una banca ha chiesto a un giudice di bloccare l'azione. Perché il gatto doveva essere soppresso? Il suo defunto proprietario lo ha richiesto nel suo testamento.

Boots arriva nei suoi nuovi scavi tra le braccia di sorella Marijon Binder (Photo credit: Chicago Tribune)

Quando Georgia Lee Dvorak di Berwyn, un sobborgo occidentale di Chicago, è deceduta nel dicembre dello scorso anno all'età di 76 anni, in precedenza aveva disposto che la sua proprietà da 1,3 milioni di dollari andasse a enti di beneficenza legati agli animali.





Voleva anche l'eutanasia di Boots 'in modo indolore e pacifico' tramite iniezione letale.

Secondo la vicina di Dvorak, Sandra Buturusis, la proprietaria di Boots era un'avida amante degli animali e la sua ultima richiesta per il suo gatto non era senza motivo.

'Lei (Dvorak) aveva un cuore davvero grande - amava gli animali', ha detto Buturusis a CBS News a Chicago. 'Aveva così paura che se le fosse successo qualcosa, il gatto non si sarebbe preso cura di lui e sarebbe andata in un'altra casa violenta.'



Secondo Buturusis, Dvorak le ha detto che i precedenti proprietari di Boots avevano maltrattato il gatto gettandola giù per le scale e chiudendola in un armadio per giorni senza cibo, acqua o lettiera. Diciotto mesi prima che Dvorak morisse, salvò Boots, che all'epoca era un randagio.

Dvorak non aveva famiglia o parenti.

La Quinta Terza Banca, l'esecutore testamentario, ha chiesto a un giudice di bloccare i desideri di Dvorak. Gli avvocati per conto della banca hanno affermato che è stata una 'violazione della politica pubblica l'eutanasia di un gatto domestico sano in cui è stato individuato un rifugio appropriato' e hanno citato precedenti giudiziari di altri stati, tra cui Pennsylvania e Vermont.



'Abbiamo presentato una petizione chiedendo che la lingua venisse messa da parte o annullata', ha detto Jeffrey Schmidt, presidente senior della Fifth Bank. 'Non volevamo sopprimere questo animale vivo e sano.' Schmidt suggerisce che le persone creino una fiducia separata per i loro animali domestici.

Il tribunale ha ordinato che Boots fosse adottata da una casa con un track record per aver prestato amorevole cura agli animali. Il felino ora vive al rifugio per animali no-kill Cats-Are-Purrsons-Too.

Il testamento di Dvorak che è stato redatto nel 1988 conteneva la disposizione che 'qualsiasi gatto o gatti che possedeva in quel momento deve essere soppresso'. Le persone spesso creano disposizioni speciali per i loro animali domestici come parte della pianificazione patrimoniale.