Gatto liberato dopo cinque anni bloccato nel muro alla stazione ferroviaria del Cairo

PER gatto è rimasto intrappolato per circa cinque anni dietro le mura di una stazione della metropolitana del Cairo, in Egitto.





È vero! Lo zio Abdo, proprietario di un negozio alla stazione della metropolitana di Mohamed Naguib, ha stretto amicizia con un piccolo gattino randagio nel 2010. Egli nutrì il gattino e chiamalo Biso . Lo zio Abdo ha detto a Veto Gate News che avrebbe guardato il gattino nascondersi dai gatti locali più grandi in una piccola apertura delle pareti della stazione. Purtroppo, un giorno il gattino in crescita, è scivolato nelle pareti buie e umide e non è mai emerso.

Fortunatamente per Biso aveva un amico molto fedele. Lo zio Abdo sapeva che il gattino era bloccato e voleva liberarlo, ma gli fu detto che se avesse manomesso l'edificio sarebbe stato considerato un danno alla proprietà pubblica. Nel frattempo lo zio Abdo ha fatto il possibile per aiutare il suo amico, ha portato cibo e acqua ogni singolo giorno per cinque anni. Abdo ha detto che è stato in grado di portare l'acqua al gatto versandola nel tappo di una bottiglia d'acqua di plastica. Lo zio Abdo era così devoto al gatto che durante il Rivoluzione egiziana del gennaio 2011 , quando tutte le attività nella stazione dei treni chiudevano per diverse settimane, Abdo tornava ogni giorno per portare cibo e acqua al suo amico.



Anni fa è stato fatto un tentativo di liberare Biso dai lavoratori della stazione, ma il gatto era troppo spaventato e gli sforzi di salvataggio non hanno avuto successo.

La fortuna del gattino incarcerato stava per cambiare, grazie a Internet e ad alcuni attivisti devoti. All'inizio di quest'anno qualcuno ha condiviso sui social media una foto della coda del povero gattino che spunta da un buco nel muro. La foto è stata condivisa per la prima volta con un pagina Facebook per aiutare a salvare i senzatetto e ricondiviso su altre pagine e gruppi di Facebook.

Gli animalisti che hanno visto la posta sono andati subito direttamente alla stazione dei treni e hanno parlato con i dipendenti. È stato detto loro di tornare quando gli addetti alla manutenzione sarebbero stati presenti.



Presto la principale attivista egiziana per il benessere degli animali Dina Zulficar è stata informata e ha presentato una denuncia al Dipartimento di polizia di Aberdeen insieme al difensore dei diritti degli animali, Dalia Shaheen.

Quello stesso giorno il personale della protezione civile, insieme alla polizia locale, è arrivato al Stazione della metropolitana Mohammed Naguib dove la persona responsabile è stata informata di avere un ordine legale per salvare il gatto.

I lavoratori sono stati chiamati nel loro giorno libero e sono stati rimossi diversi pannelli che hanno richiesto più di cinque ore.

L'uscita di Biso è stata rapida. Così veloce che nessuno è riuscito a catturare il gatto per ottenere cure mediche o una cena di festa. È scappato da una delle aperture ed è scomparso. Nessuno sa dove sia scappato, ma dovunque sia il gattino, deve essere meglio che rimanere bloccati all'interno delle mura della stazione ferroviaria di Mohamed Naguib .

Anche se inizialmente deve essere stato terrificante, speriamo che Biso sia stato in grado di adattarsi alla vita nel mondo esterno. Se senti di aggiornamenti su ciò che è successo a questo gatto, faccelo sapere nei commenti qui sotto. Stiamo tutti tirando per lui. Una storia incredibile.

Speriamo che lo zio Abdo abbia potuto rivedere il suo amico.